La Festa in Armi

La Festa in Armi ricalca usi e costumi in voga tra i nobili delle più illustri corti europee, ma condita da momenti teatrali sospesi nel tempo ed in cui il tempo – passato e presente – troveranno un punto di raccordo.
Giostre medioevali e tornei cavallereschi, vengono qui rievocati nella loro natura spettacolare e di spettacoli di piazza.
Le cronache del tempo, parlano infatti di grandiose feste di piazza che venivano proclamate in occasione del carnevale o di ricorrenze particolari, quasi sempre religiose, nella vicina Perugia e Siena, nonché in Orvieto, Gubbio, Firenze e così via.

Sted at købe bedste apotek online danmark 93 mg erektionsproblemapotek prissammenligning. Supplements which will allow you to quickly and easily it is to fit in cialis 10 mg with the needs. That is that there are some fats and carbohydrates.

Ecco come uno spettatore del '500 ci ha lasciato descritto uno di questi spettacoli:
A quella guisa, che si fanno a Firenze a sassi, e si vedono scaramucce, e affronti, ritirate, e 'mboscate, inganni, e astuzie per fanciullotti, che molto piaceono e dilettavano, e si facevano castelli fatti in fortezza, francati co' fossi, torrioni, e mastio dentro, molto artifiziosi e belli, e si combattevono da un esercito, che se gli accampava intorno, con tutte quelle circostanze, e apparato di fanteria, cavalleria, artiglieria, vettovaglie, carriaggi, uffizi, gradi e regole, che s'usano in un vero, perfetto e bene inteso e regolato esercito, come si fa per fama; e vi interveniva personaggi di conto, e gran parte di cittadini, e donne della Serenissima Firenze a vederli, e molto li lodavano, e celebravano.